Italiano English Deutsch

Il passato propone ma non dispone, il presente Ú determinato tanto dal caso e dal libero arbitrio quanto dall'ereditÓ del passato.


Jacques Le Goff, Il cielo sceso in terra

Protagonisti del Medioevo

Il medievalista Jacques Le Goff ha individuato in un "lungo Medioevo" le origini storiche e culturali dell'Europa. Tra l' XI e il XIII secolo si materializza nell'Europa feudale una nuova mentalità e un nuovo costume di vita che segneranno un cambiamento epocale.
Fu una vera rivoluzione culturale che introdusse nuovi valori umani: il Sapere e la Conoscenza, il Lavoro e la Produzione, la Pace, le Città-Castello, le Arti. Ma anche nuovi piaceri terreni: la Musica, la Letteratura, le Donne, i Vestiti e la Moda, il Cibo e il Vino. Quegli anni ci regaleranno i bottoni, i pantaloni e le mutande, gli occhiali, la carta, la stampa e i libri, i numeri arabi, l'università, le banche, le note e la scala musicale, le carte da gioco, gli scacchi, l'anestesia, i vetri alle finestre, l'energia idraulica e eolica, la bussola e il timone, l'orologio e altro ancora, ma non ultimo... il Purgatorio.

Grandi protagonisti e personaggi in tutta Europa lasciarono segni profondi: i Monaci e gli Ordini religiosi, Carlo Magno, I Santi come San Giacomo da Compostela, i Papi come Luigi IX e Gregorio VII, gli Ordini Militari e le Crociate, le grandi Dinastie, le Corporazioni dei mestieri.

Fu questo profondo cambiamento che nella Val d'Elsa toscana della via Francigena diede origine alla più grande concentrazione di genti e di urbanizzazioni registrata in Italia in quel periodo. Oltre i grandi protagonisti in Val d'Elsa furono di casa personaggi famosi come Arnolfo Cambio, Francesco da Barberino, Dante Alighieri, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Andrea da Barberino.